Amici in linea

No

Area riservata

Se non sei registrato sul sito e vuoi ricevere le nostre Newsletter, iscriviti!

Nome:

E-mail:

Statistiche

Utenti : 128
Contenuti : 15
Link web : 12
Tot. visite contenuti : 39252

In evidenza

Banner
Squadriglia Aquile
PDF Stampa E-mail

La storia della Sq. Aquile dal 2004 ad oggi

2004/2005

Corre l’anno 2004, una mancita di ragazzi tre i 10 e gli 11 anni, parte per la loro prima uscita in tenda. Sarebbe stata la loro ultima uscita da lupetti, la prima da esploratori e guide. L’inizio fu molto faticoso, infatti i ragazzi del CDA montarono per la prima volta una tenda che gli sarebbe servita da rifugio per quella notte, aspra e tempestosa, tra le pianure di monte flavio.
Quella fu una notte di “passaggio”. Quella notte infatti, mille pensieri si intrecciarono l’un l’altro impedendo ai ragazzi un sonno profondo.
Quella notte come già detto non fu delle migliori. La temperatura era inferiore alla norma, i ragazzi erano agitati per quel nuovo cammino da affrontare. Come se non bastasse l’indomani la sveglia sarebbe stata all’alba, arriva il giorno “fatidico”. Dopo una serie di attività e giochi scherzosi si arriva al pomeriggio, in cui i lupetti passano al reparto.
L’agitazione è tanta e non mancano le lacrime di gioia e di tristezza. Gioia perché si andava incontro ad una nuova esperienza e tristezza perché si abbandonava il vecchio sentiero, i vecchi capi e i vecchi compagni d’avventura per andare incontro ad una vita tutta nuova. Ma è bastato un attimo, 2 parole di conforto di christian e silvia, che sul volto di quei piccoli lupetti tornò a splendere il sorriso. Lì iniziò la vita del nuovo reparto pegaso: Le prime uscite, le prime attività.

Presto si formarono le prime squadriglie, quelle femminili delle pantere e volpi, e quella maschile: le tigri. Dopo poco tempo la squadriglia maschile si divise è nacque anche quella delle acquile con emanuele bischi capo squadriglia, francesco italiano vice capo e marco cruciani. La squadriglia prometteva bene, era competente, spensierata e aveva tanta voglia di fare. Non gli mancava anche un po di pazzia.

Conquistò nel primo campo a fiamignano, nel 2005, la fiamma di reparto per queste doti dimostrate. In questo campo la squadriglia dimostrò i suoi valori e le sue debolezze. Tuttavia finì tutto per il meglio. L’anno successivo entrò nella squadriglia un nuovo componente…italiano mattia.

 

2005/2006

Durante l’uscita dei passaggi del 2005 i lupetti poterono passare in un reparto formato già da alcune squadriglie. Nelle aquile come già detto entrò mattia. Christian e silvia chiamarono i lupetti che sarebbero dovuti passare al reparto . una volta entrati in quadrato i capi squadriglia presero in consegna i lupetti.
A mattia regalammo un quaderno su cui scritto il suo nome. Si integrò subito nella squadriglia…si poteva iniziare per il meglio il secondo anno di reparto. In quell’anno le aquile fecero la promessa scout e finito l’anno si diede il via al secondo campo fiamignano 2006. Il tema era l’africa. Fabrizio (un capo che affiancava christian e silvia) in quel campo ci fece fare un collegamento via radio con un suo amico in kenia, per entrare più nel vivo dell’africa. In quel campo il reparto fece la sua prima uscita di squadriglia della durata di una giornata. Neanche a farlo apposta durante l’uscita le aquile trovarono su un monte il nido dei falchi che volavano per i cieli di quel posto. Quel campo si caratterizzò anche per le danze del nostro squadrigliere marco che sostituivano la normale ginnastica. Dopo quel campo, marco lasciò il reparto come fece anche Angela, l’aiuto capo reparto, andando a fare akela ai lupetti.

2006/2007

L’anno successivo entrarono nella squadriglia anche romolo sassi e luca trita. Anche loro si integrarono presto ma romolo cominciò a comportarsi in modo troppo “vivace“ ma la squadriglia cercava di contenerlo. Non sempre ci riuscì infatti in quell’anno, al primo san giorgio del reparto, durante il gioco serale creò dei fastidi ma i capi lo tranquillizzarono e si proseguì. A parte questa vicenda tutto l’anno filò liscio. Prima del san Giorgio però in reparto entrarono altri due esploratori. Francesco Cosentino e Valerio Maccario. Inizialmente i capi affidarono alle aquile francesco ma dopo un mese lo mandarono alle tigri e ci diedero valerio. Arrivammo al campo, il terzo: Villavallelonga 2007. A quel campo romolo non partecipò e lasciò definitivamente il reparto. Il tema di quel campo era gli antichi romani.
In quel campo ci fu il primo hike per la nostra squadriglia, fu una bella esperienza anche se al risveglio non trovammo luca. Guardammo qualche metro più la e vedemmo che era con il saccappelo sceso verso il basso, quindi uscito dal rifugio e scivolato qualche metro più la. Sempre in quel campo incontrammo degli esploratori di quel posto e ci fecero fare un’escurzione su coppo dell’orso. Un bellissimo posto di cui abbiamo molti ricordi. Finito il campo (con luca che si disperò per aver perso il suo coltellino) tornammo felici a casa.

2007/2008

L’anno successivo ai passaggi entrarono in squdriglia riccardo boschi e simone sanchini. Anche loro si ambientarono subito.
Arrivammo al campo di quell’anno: Vallecupola 2008. Il tema era quello di ricostruire una navetta per tornare sulla terra poiché dei gruppi di terrestri erano finiti su un altro pianeta.
In quel campo ci fu il nostro secondo hike un’esperienza stupenda. Durante il ritorno simone non riuscì ad affrontare una salita (che era sulle rocce e molto scivolosa). Trita si offri ad andarlo aiutare ma scivolò e si graffiò anche in posti immaginabili. Perdemmo in quell’hike anche il guidoncino della squadriglia. Quel campo fu molto bello anche se ci fu un diverbio con simone. Ci chiarimmo e finito l’anno ne inizziammo uno nuovo.

2008/2009

Francesco italiano abbandonò il reparto e durante l’uscita dei passaggi venne nella squadriglia Leonardo Targusi. Quell’uscita fu la prima in cui degli esploratori e guide salirono al clan. I capi finirono il loro servizio e ne vennero due nuovi: gianluca ed antonella. Leonardo si ambientò alla vita di reparto prima del previsto. Alla prima uscita si fecero i nuovi vice capi squadriglia e mattia lo divenne per le aquile.

Un nuovo anno sta cominciando!

 

Mattia Italiano

Ultimo aggiornamento Sabato 27 Ottobre 2012 08:29
 

Prossimi Compleanni - Auguri!

  • 2019-03-23leonardo targusi 22 (4 giorni)
  • 2019-03-24Susanna Pierdominici 5 (5 giorni)
  • 2019-03-24BlAcK PaNtHeR THE BEST 26 (5 giorni)

Notizie Flash dal Gruppo

Apertura Iscrizioni Anno 2018/2019

Sono aperte le iscrizioni per l'anno Scout 2018/2019!

Gli iscritti verranno inseriti in una lista di attesa
ed eventualmente chiamati se vi saranno posti disponibili,
in base alla fascia di età e all'ordine di iscrizione.

Vai all'iscrizione

 

 

Ospitalità Scout - Casale della Vedova

Il Casale della Vedova presente all'interno della Riserva Naturale Regionale Nazzano Tevere-Farfa
da oggi fa parte della rete Agesci delle Basi Scout del CBA.



Ci auguriamo di poter accogliere chi vorrà visitare i nostri territori e di migliorare l'accoglienza fino ad oggi offerta.
Buona Strada

 

La parola di oggi

Meteo Passo Corese


Previsioni meteo Fara in sabina

Notizie Utili

© 2019 Agesci - Gruppo Scout Passo Corese 1
Joomla! is Free Software released under the GNU General Public License.